Storia della prima società sportiva in Italia

  • xIl frontespizio dell’atlante di Obermann

Negli anni che precedono l’unificazione d’Italia, un gruppo di uomini dell’alta borghesia e dell’aristocrazia torinese firma l’atto di nascita della prima società sportiva in Italia. Era il 17 marzo 1844. Rodolfo Obermann e Ernesto Ricardi di Netro furono coloro che avrebbero dato vita a un’Istituzione che si sarebbe occupata non solo di fare sport, ma di capire le esigenze dell’epoca e di studiarne le possibilità per migliorare: dall’apprendimento della ginnastica medica all’invenzione di attrezzature per lo studio della fisiologia, dall’accoglienza gratuita dei ceti meno abbienti all’organizzazione di convegni e all’ideazione di programmi scolastici richiesti dal Ministero della Pubblica Istruzione. 

L’apertura di numerose “Scuole” avviene già a partire dal 1847: la Scuola di Allievi Istruttori maschile, la Scuola di Ginnastica femminile, la Scuola di Ginnastica infantile, la Scuola di Ginnastica medica. È stata il primo I.s.e.f. d’Italia, ora trasformato in S.u.i.s.m.

I soci fondatori, aprendo la ginnastica al settore civile, riuscirono a superare abitudini secolari, dimostrandone la validità anche per le donne e ottenendo l’obbligatorietà scolastica dell’attività motoria fin dalla primissima infanzia. La consapevolezza del Re Carlo Alberto dell’importanza della missione è testimoniata dal conferimento del Suo stemma privato alla Società. Tutto ciò con il risultato di un’azione profonda sul costume della società del tempo, favorendo l’avvicinamento di persone appartenenti a classi sociali fino ad allora molto distanti. La “Magenta”, come viene confidenzialmente chiamata dai torinesi la Reale Società Ginnastica di Torino, contribuì in modo significativo alla diffusione della ginnastica in tutta Italia. Ad oggi, nel suo palmarès vanta 5 ori olimpici, 13 titoli europei e più di 100 scudetti tricolore.

Accanto ai più di 30 sport praticati nei 174 anni dalla fondazione, nel 2002 nasce la “Flic Scuola di circo” a sottolineare non solo l’aspetto sportivo, ma anche quello fortemente artistico di questo nuovo filone di storia che rende la RSGT punto di riferimento internazionale per le discipline del circo contemporaneo, accogliendo formatori e allievi da tutto il mondo.


Per informazioni:
Reale Società Ginnastica di Torino
via Magenta 11, 10128 Torino
www.realeginnastica.it
www.museorealeginnastica.it
www.flicscuolacirco.it

 
Segui La Ricerca
ultimi tweet

Logo Loescher