Il 16 settembre 2017 alla Libreria Claudiana di Milano, in Via Francesco Sforza 12/a, si svolgerà un incontro organizzato a titolo gratuito da un gruppo informale di critici e di poeti contemporanei interessati a confrontarsi su alcune questioni di teoria letteraria che riguardano la produzione e la fruizione della poesia.

Un'opera di Robert Montgomery - foto © Mik Freud


Scrive Andrea Inglese, uno degli organizzatori:

La lettura di un numero recente (n° 61, 2016) de «il verri» dedicato a “Teoria e poesia” mi ha suscitato un desiderio di teoria da tempo sopito, anche perché, in Italia, l’offerta di teoria letteraria in ambito poetico scarseggia ormai da qualche decennio. Leggendo gli articoli di taglio teorico presenti nel «verri», consistenti e aggiornati, ho sentito nuovamente l’esigenza d’intrecciare pratica e teorica poetica. 
In modo particolare mi è sembrato denso di spunti importanti il lungo articolo di Paolo Giovannetti intitolato Dopo ‘il testo poetico’. I molti vuoti della teoria.

Credo sia tempo di uscire dall’attitudine do it yourself che a molti di noi poeti è sembrata utile, per confrontarci più approfonditamente con teorie che giungono anche dall’ambito accademico: penso al caso Jonathan Culler, trattato sul «verri», ma anche a tante altre questioni che molto superficialmente emergono nei rari dibattiti sulla poesia in Italia, come l’eterna questione del soggetto, l’opposizione tra poesia “orale” e “scritta”, il paradigma cognitivista di moda negli studi letterari ecc.

L’altra cosa di cui sono convinto è l’importanza di individuare un territorio ibrido per realizzare questo lavoro di dialogo e approfondimento di gruppo, territorio accessibile sia a chi si dedica prevalentemente, e dentro le istituzioni universitarie, agli studi letterari, sia a chi, al di fuori di queste istituzioni, si dedica prevalentemente alla scrittura letteraria.

Questo è il programma della giornata Teoria&Poesia:

Sessione 1, ore 10.00-11,30
Coordina Paolo Giovannetti
- Antonio Loreto, Io, Soggetto
- Simona Menicocci, “Per impotenza di lettura”. Soggetto e scritture nell’epoca del postfordismo
- Lorenzo Cardilli, Verso una semiosi orizzontale: retorica e immagine

Sessione 2, ore 11, 45-13,15
Coordina Vincenzo Ostuni
- Mariangela Guàtteri, Una teoria di confine. Allenarsi a lasciar morire il proprio sguardo nel punto in cui incontra il suo oggetto
- Italo Testa, Anafore
- Florinda Fusco, Questioni di genere

Sessione 3, ore 15-16,30
Coordina Giulio Marzaioli
- Andrea Inglese, Una lettura non ortodossa del concetto di littéralité
- Simone Giusti, Dalla parte di chi legge: l’esperienza poetica
- Stefano Versace, La ripetizione. Un possibile universale poetico?

Sessione 4, ore 16,45-18,15
Coordina Andrea Inglese
- Stefano Ghidinelli, La poesia diventa (per una teoria poetica anti-essenzialista)
- Luigi Severi, Scrittura e complessità: la diffrazione del codice
- Vincenzo Frungillo, Lo spazio della poesia nel tempo della dispersione

comments powered by Disqus
 
Segui La Ricerca
ultimi tweet

Logo Loescher