50
La ricerca /
N. 5 Nuova Serie. Marzo 2014
Scuola /
Sentieri erranti di antimafia
Sentieri erranti
di antimafia
«L’antimafia non è ciò che diciamo ai nostri ragazzi, ma ciò che
permettiamo loro di sperimentare». Nasce così Amunì: un percorso
per guardare la mafia da un altro punto di vista, incontrando chi l’ha
incontrata. Il racconto di Salvatore Inguì, che da ventitré anni lavora
al Dipartimento di Giustizia Minorile.
di Salvatore Inguì
L
a mafia da queste parti gode di molta popolarità. In questa parte oc-
cidentale della Sicilia la mafia è mito e leggenda. Leggenda nel senso
sublime del termine.In questa parte della Sicilia (e non solo,ma io abito
in questa) la mafia, comunque, è affascinante, anzi…seducente.
30 aprile 2013
Nell’aeroporto di Trapani attendo l’imbarco con un gruppo di ragazzi
dell’area penale, con i quali saremmo andati per cinque giorni a Tezze sul Brenta, in
provincia di Vicenza.Per ingannare l’attesami aggiro tra gli scaffali della libreria,guar-
dando libri e riviste. Riccardo mi tallona e a un tratto lo sento esclamare: «Belloooo!
Fiuuuuu!».
Con impeto afferra un grosso volume,mirandolo e rimirandolo,avvicinando e allon-
tanando la copertina dal suo viso.Il suo entusiasmo mi sorprende.Mi avvicino,curioso
di conoscere i gusti letterari del mio giovane amico.
«Questo sì che è un bel libro. Lo possiamo comprare?».
In copertina campeggia la foto di Matteo Messina Denaro, l’ultimo padrino, la pri-
mula rossa, il nuovo capo dei capi di Cosa nostra.
«Riccardo, conosci questo libro?».
Manifestazione
delle Agende
Rosse a Roma,
26 settembre
2009. (Credit:
.
1...,40,41,42,43,44,45,46,47,48,49 51,52,53,54,55,56,57,58,59,60,...76