È uscito il Quaderno della Ricerca #49: «Un extrême désir. Natura e possibilità del desiderio. Romanae Disputationes 2018-19», a cura di Gian Paolo Terravecchia e Marco Ferrari.Con quella del 2019, siamo alla VI edizione del Concorso nazionale Romanae Disputationes. Esso cerca di promuovere in Italia l’eccellenza nello studio della filosofia a livello di scuola secondaria di secondo grado. Il Concorso 2019 ha avuto per tema: Un extrême désir. Natura e possibilità del desiderio.
Il titolo prende le mosse da un frammento di Cartesio: «E avevo sempre un immenso desiderio [un extrême désir] di imparare a distinguere il vero dal falso per vedere chiaro nelle mie azioni e procedere sicuro nel cammino della vita». Il desiderio può essere nobile, come nel passo ricordato, non di rado però lo è di meno, ma in tutti i casi costituisce un nodo dell’umano centrale nella riflessione filosofica e, più ampiamente antropologica.
Dall’apertura dei lavori con Massimo Recalcati, che ha affrontato il tema del desiderio da Freud a Lacan, fino alla formulazione delle tesine, l’avventura intellettuale della riflessione sul desiderio ha offerto agli studenti e ai loro docenti numerose occasioni per mettersi in discussione e per capirsi meglio.
Il volume raccoglie gli interventi dei docenti universitari, un’intervista a Recalcati e le tesine dei vincitori del Concorso, premiati durante la due giorni bolognese, il 9 marzo 2019.

Marco Ferrari insegna filosofia e storia al liceo Malpighi di Bologna, di cui è vicepreside. È ideatore e direttore del Concorso nazionale di filosofia per le superiori Romanae Disputationes, dell’Accademia di Video Making e dei webinar di storia e arte contemporanea dell’associazione ToKalon, di cui è socio fondatore e vicepresidente. Co-curatore di tedxYouth@Bologna 2016 e 2017, è direttore della Bottega di Filosofia di Diesse. È stato uno dei dieci finalisti dell’Italian Teacher Prize 2017 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Ha pubblicato cinque “Quaderni della Ricerca” di Loescher dal 2014 al 2018 relativi ai percorsi formativi delle Romanae Disputationes e i volumi Libertà va cercando. Percorsi di filosofia medievale (Mimesis, Milano-Udine 2016), Il problema della giustizia. Percorsi di filosofia (Mimesis, Milano-Udine 2017), Logos e techne. Tecnologia e filosofia (Mimesis, Milano-Udine 2017) e La natura del bello (Mimesis, Milano-Udine 2019).

Gian Paolo Terravecchia insegna filosofia e storia nei licei. Ha conseguito il PhD in Filosofia presso l’Internationale Akademie für Philosophie e il dottorato di ricerca in Filosofia teoretica e pratica presso l’Università degli Studi di Padova. Si occupa di filosofia sociale (Il legame sociale. Una teoria realista, Orthotes, Napoli 2012) ed è cultore della materia in Filosofia morale all’Università degli Studi di Padova. Con Luciano Floridi ha curato Le parole della filosofia contemporanea (Carocci, Roma 2009). È coautore di manuali di filosofia e di Tesine e percorsi. Metodi e scorciatoie per la scrittura saggistica (Loescher, Torino 2016). È presidente del comitato didattico del Concorso Romanae Disputationes.

Sfoglia o scarica l'anteprima del quaderno qui.

Il libro è in vendita negli store online (Ibs, Feltrinelli, Amazon) e ordinabile in tutte le librerie.
Il pdf è in vendita su Scuolabook.

Logo Loescher