È uscito il Quaderno della Ricerca #46: «Filosofando si impara», a cura di Claudio Calliero e Alberto Galvagno.Recenti documenti di orientamento scolastico, internazionali e nazionali, auspicano l’inserimento della filosofia sin dai gradi primari di istruzione. In che modo la filosofia può trovare spazio tra i bambini e i ragazzi? Non tanto come disciplina aggiuntiva quanto come modalità trasversale di approccio alla conoscenza. Si tratta fondamentalmente di promuovere l’approccio dialogico (socratico, maieutico), che non è certo una novità in campo educativo, valorizzando le potenzialità del domandare filosofico.
Negli ultimi decenni la filosofia con i bambini/ragazzi ha avuto un crescente risalto, sull’onda del successo del curricolo Philosophy for Children. Lo scopo della prima parte del testo è mappare questo territorio pedagogico vagliandone opportunità e limiti. Fino a chiedersi: l’approccio dialogico-filosofico può essere utilizzato ordinariamente nelle discipline (italiano, matematica, storia, geografia, scienze, arte)?
La seconda parte del volume documenta la ricerca-azione FILTIA, realizzata nel corso di un triennio tra le colline del basso Piemonte, nella provincia di Cuneo a cavallo con Torino, che ha coinvolto decine di scuole di base (secondarie di primo grado, primarie e anche dell’infanzia) nel tentativo di favorire lo spirito filosofico nello sviluppo delle conoscenze disciplinari, lavorando in una prospettiva di didattica per competenze.
Il progetto FILTIA testimonia la sfida di centinaia di docenti e oltre mille allievi con una convinzione condivisa: che la pratica filosofica faccia bene ai bambini/ragazzi e anche agli insegnanti, faccia bene alle classi che possono essere così trasformate in comunità di ricerca, faccia bene alla scuola.
Il testo raccoglie materiale operativo utile a docenti che vogliano realizzare attività dialogico-filosofiche (format progettuale per competenze, strumenti valutativi, spunti narrativi, domande filosofiche divise per disciplina) e un’ampia selezione di dialoghi realizzati nei diversi gradi scolastici.

Claudio Calliero è insegnante di scuola primaria, dottore di ricerca in Scienze dell’Educazione. Alberto Galvagno è dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “S. Taricco” di Cherasco (CN). Entrambi collaborano con Mario Castoldi alla cattedra di Didattica presso l’Università degli Studi di Torino. Da oltre un decennio si occupano di pratiche filosofiche nella scuola di base. Insieme hanno pubblicato Abitare la domanda (Perugia, 2010) e Filosofare tra insegnamento e apprendimento (Torino, 2013).

Sfoglia o scarica l'anteprima del quaderno qui.

Il libro è in vendita negli store online (Ibs, Feltrinelli, Amazon) e ordinabile in tutte le librerie.
Il pdf è in vendita su Scuolabook.

Logo Loescher