È uscito il Quaderno della Ricerca #34, «Leggere la città a scuola. Il territorio come laboratorio di cittadinanza», di Lia Stancanelli e Claudia Petrucci. Oggetto di questo Quaderno è il rapporto tra scuola e conoscenza della città: convivenza civile e diritti di cittadinanza si possono sviluppare quando si prende coscienza di far parte di una città, anche nella condivisione fisica dei paesaggi e degli spazi urbani.

Nella prima parte si troveranno alcuni spunti di riflessione pedagogica, a partire dall’assunto che imparare a “leggere” la città aiuta a esercitare competenze di cittadinanza, e a diventare consapevoli dei modi in cui nei secoli donne e uomini hanno costruito spazi di vita, elaborato conflitti, gestito permanenze antiche e nuovi arrivi, partenze e ponti gettati verso altri mondi. Le autrici offrono strumenti e suggerimenti metodologici per la “lettura” della realtà urbana, con un occhio sempre attento alle esigenze didattiche, alla normativa, alla possibilità di applicare un metodo di lavoro trasversale e operativo malgrado gli attuali vincoli dell’organizzazione scolastica.

Nella seconda parte il racconto di una serie di esperienze condotte in scuole, diverse per ordine e grado, dell’area urbana di Messina a opera delle associazioni SISUS e ITALIA NOSTRA, offre molte sponde a chi ha voglia di lavorare in questa prospettiva non tanto per realizzare a scuola “progetti speciali”, quanto per avviare percorsi culturali profondi e quotidiani. L’intento di fondo è di costruire non una serie di eventi-rassegna, bensì un progetto di formazione costante e unitario, un modello di relazioni tra specialisti, educatori, e cittadini di oggi e di domani nella quotidianità della scuola. In una proposta didattica che non vuol essere “aggiuntiva” rispetto alla programmazione, ma che si può a buon diritto collocare all’interno del curricolo.

L’estensione online con i prodotti delle scuole consente di entrare nel vivo del lavoro condotto con gli studenti.

Lia Stancanelli, dirigente scolastica in pensione, già insegnante di Lettere nella scuola secondaria di secondo grado, si occupa di formazione del personale della scuola nell’ambito di associazioni qualificate presso il MIUR, quali CIDI, ITALIA NOSTRA e SISUS, della quale è presidente nazionale.
È autrice affermata di antologie e grammatiche per il biennio della scuola secondaria di secondo grado e di saggi sulla valutazione e la didattica.

Claudia Petrucci, laureata in Lettere, dottore di ricerca in Pedagogia, ha insegnato nella scuola media, nei corsi per lavoratori, nel quinquennio dei licei scientifico e sociale. Dal 1987 al 2003 è redattrice della Rivista trimestrale «Sensate Esperienze».
Autrice di libri di testo per i licei e ricerche sull’organizzazione scolastica, collabora a progetti di educazione al paesaggio e al patrimonio culturale nell’ambito dell’associazione SISUS.
Vive a Genova.

Sfoglia il primo capitolo e gli elaborati delle scuole gratuitamente qui oppure acquista il pdf su Scuolabook.

Gli insegnanti possono richiedere una copia agli agenti Loescher di zona.

Logo Loescher