Autore

Lucilla Lopriore

Professore associato di Lingua e traduzione inglese presso l’Università Roma Tre, membro della giunta del CLA di Roma Tre. MA TEFL, University of Reading, UK (1997), PhD in Didattica dell’italiano come lingua straniera, Università per Stranieri di Siena (2000). Autrice di manuali didattici e di testi metodologici, docente nei corsi SSIS, TFA e PAS, coordinatrice corsi di metodologia CLIL, è stata presidente del TESOL Italy (1996-98), membro del TESOL Intl. Board (20012004). Coordinatrice nazionale di progetti di ricerca sugli apprendimenti linguistici (Università La Sapienza,1999-2000; ELLiE, 2006-2010). Interessi di ricerca: ELF (English as a Lingua Franca), Valutazione delle competenze linguistiche, Language Corpora, CLIL, Apprendimento precoce di una L2, Lessico specialistico, Traduzione e sottotitolaggio per l’apprendimento linguistico.

L’apprendimento integrato di lingua e contenuti costituisce una forte innovazione per la scuola italiana. Confrontarsi con una nuova metodologia rappresenta una sfida per molti docenti: insegnare utilizzando una lingua straniera porta a un ripensamento del ruolo della lingua dello studio. Per questo il CLIL diventa un potente strumento di riflessione comune.

Leggi

Logo Loescher